A.N.P.I. di Cervia

«Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita.» (Antonio Gramsci)


Lascia un commento

La Nostra Giornata 2017 in ricordo di Ugo Gallina: Tavola rotonda “Costituzione e Lavoro” e Pranzo sociale

“LA NOSTRA GIORNATA” 2017 di A.N.P.I. CERVIA, in ricordo di Ugo Gallina:

Tavola rotonda “COSTITUZIONE E LAVORO” e PRANZO SOCIALE

Con il Patrocinio del Comune di Cervia, Sabato 21 ottobre 2017, dalle ore 9.30, a Cervia, presso la Sala Rubicone (la tavola rotonda) e presso l’Hotel Lungomare (il pranzo sociale), il comitato A.N.P.I. “Max Massini” di Cervia invita la cittadinanza a partecipare a La Nostra Giornata: il consueto appuntamento della nostra vita sociale per riflettere su importanti temi d’attualità e per vivere insieme un momento di convivialità.

La nostra giornata di quest’anno è in ricordo di Ugo Gallina, Vice-Presidente di A.N.P.I. Cervia, prematuramente scomparso il mese scorso.

Il tema che approfondiremo, attraverso una tavola rotonda, è Costituzione e lavoro”, il cui scopo è dimostrare che il LAVORO non ha per ciascuna persona-cittadino un’unica funzione economico-economicistica, ma funzioni connesse a: tenere occupati, mantenere in salute, evitare la noia, strutturare il tempo, attivare creatività e maestria, dare significato al fare e all’essere, permettere integrazione sociale, attivare e rinforzare l’identità, ecc. Se non si comprende tutto ciò è anche difficile comprendere il profondo significato degli artt. 1, 3, 4 della Costituzione della Repubblica Italiana.

PROGRAMMA

(clicca qui per scaricare il volantino)

Prima parte: TAVOLA ROTONDA SU “COSTITUZIONE E LAVORO”

(dalle ore 9.30, presso Sala Rubicone, complesso dei Magazzini del Sale in via A. Evangelisti)

Partecipanti:

  • Mara Valdinosi, Senatrice PD
  • Guglielmo Loy, Segretario confederale UIL
  • Milco Cassani, Segreteria regionale CGIL
  • Giuseppe Masetti, Direttore dell’ISREC RA
  • Coordina Davide Galassi, psicologo

Introducono:

  • Giampietro Lippi, Presidente ANPI Cervia
  • Sofia Giulianini, Dott.ssa in Storia Contemporanea: In ricordo di Ugo Gallina

Seconda parte: PRANZO SOCIALE

(dalle ore 13.00, presso Hotel Lungomare, Lungomare Gabriele D’Annunzio, 26):

Menù:

  • Antipasto alla Romagnola
  • Passatelli in brodo, Tagliatelle al ragù
  • Grigliata mista
  • Patate al forno, pomodori gratinati, buffet di verdure
  • Torta ANPI
  • Acqua e vino della casa

Quota di partecipazione: Euro 20

Prenotazioni presso:

Uliana Corvetti: 0544 71167 / Mario Collina: 333.9757170 / Paolo Ancarani: 331.5453661

PASSATE PAROLA E PARTECIPATE NUMEROSI, GRAZIE!

Giampietro Lippi,

Presidente del Comitato comunale “Max Massini” di Cervia

Annunci


Lascia un commento

Memoria&Pensiero

Memoria&Pensiero logo OK

Memoria&Pensiero
Storia del fascismo, della Resistenza e della lotta di Liberazione nel Comune di Cervia

Oggi, 8 marzo 2017, sul nostro blog incomincia a dipanarsi una riflessione sul Fascismo, sulla Resistenza e sulla lotta di Liberazione nel Comune di Cervia.

Perché questa ricerca-riflessione?

Perché il periodo della nostra storia che dal 1919-20 è proseguito fino al 1945 sembra che si sia smarrito con la perdita dei nostri genitori e sembra che siano state dimenticate le vicissitudini, le tragedie, la fame e la guerra che tormentarono il nostro territorio ed il territorio nazionale.

L’oblio che offusca la memoria è pericoloso, perché impedisce la progettazione di un futuro affrancato dalle distorsioni subite dai nostri genitori nel periodo 1919-20/1945 durante le loro vicende e riguardanti i loro sentimenti e le loro opinioni.

Una memoria offuscata non ci libera dagli errori del passato, anzi è come se essi non fossero mai stati commessi, ed uno degli errori primari che noi uomini liberi non dovremmo più ripetere riguarda la perdita della libertà.

La libertà non è una parola astratta, ma molto concreta. Purtroppo la libertà abbisogna di molto tempo per essere acquisita, ma può essere perduta rapidamente, in poco tempo.

Oggi, poi, quando il mondo sembra alla ricerca di leader forti con le loro immaginifiche promesse, quando i saluti fascisti si avvicendano su molte piazze del mondo e le nere bandiere di triste memoria raggiungono luoghi impensabili per le loro storie libertarie, quando tutto questo avviene e ci ricorda lo scenario nero del tragico fascismo di 92-69 anni fa, probabilmente diverso ma non dissimile da quello attuale, è necessario ricorrere alla memoria perché essa alimenti un pensiero in grado di progettare per tutti noi un percorso di sviluppo democratico.

Proprio per questo ci impegniamo a rinfrescare la memoria di tempi passati per evitare una loro ripetizione. Il progetto si snoderà su tre tematiche, strettamente connesse tra di esse: 1. Nascita, sviluppo e caduta del Fascismo e del Fascismo repubblicano nel Comune di Cervia; 2. Fatti, personaggi e problemi della Resistenza e della Lotta di Liberazione; 3. Resistenza e Lotta di Liberazione: dalla revisione al revisionismo ed al rovescismo.

Tratteranno gli argomenti (in ordine alfabetico): 1. Giulianini Sofia (ricercatrice); 2. Lippi Giampietro (ricercatore e coordinatore storico); 3. Marconi Alessandro (ricercatore); 4. Piraccini Francesca (ricercatrice e coordinatrice tecnica); 5. Ridolfi Lisa (ricercatrice)

mimosa

Dulcis in fundo: perché abbiamo voluto avviare la nostra ricerca-riflessione proprio l’8 marzo, Giornata internazionale della donna? Per ricordare a noi stessi e alla cittadinanza che, durante i periodi tragici della nostra storia, a pagare le colpe della stupidità umana sono state proprio le donne e le loro creature. Buona lettura.

Giampietro Lippi
(Presidente della Sezione A.N.P.I. di Cervia)

____________________________________________

RICERCHE “MEMORIA&PENSIERO”
(per leggerle, cliccate sul loro titolo)

Com’è nato e come si è sviluppato il fascismo a Cervia (RA). A cura di Giampietro Lippi, storico e Presidente di A.N.P.I. Cervia.

Relazione, in forma estesa e in sintesi, sulla Liberazione di Cervia e la questione delle truppe polacche. A cura di Lisa Ridolfi, Dott.ssa in Storia Contemporanea.

Ricerca sulla trasmissione della Resistenza delle donne in provincia di Ravenna. Con 28 interviste (a partigiane e ai loro parenti). A cura di Sofia Giulianini, Dott.ssa in Storia Contemporanea.

Ricerca su Resistenza e Lotta di Liberazione: dalla revisione al revisionismo ed al rovescismo. A cura di Alessandro Marconi, membro del gruppo storico-scientifico di ANPI Cervia.

N.B. Cliccando sulla pagina del blog “Memoria&Pensiero” (o sul banner nella colonna a lato) potrete leggere le ricerche che pubblicheremo in futuro. 

____________________________________________

Viole del pensiero e rosmarino: il logo di “Memoria&Pensiero”
(di Francesca Piraccini)

Ecco del rosmarino; è per memoria.
Non ti scordare, amore;
e qui le viole, per i tuoi pensieri.
Ecco per te il finocchio, e le verbene,
e la ruta, ed un poco anche per me:
la possiamo chiamare l’erba grazia
della domenica; ma la tua ruta
devi portarla addosso in altro modo…
Ecco una margherita… E le violette
ti vorrei dare, ma appassiron tutte
quando morì mio padre.
M’hanno detto che ha fatto buona fine…
(Ofelia in Amleto, Atto IV, scena V)

I fiori che ho scelto per creare il logo di “Memoria&Pensiero” hanno origine dalle prime parole di questo brano della tragedia di Shakespeare. Le piante donate da Ofelia, impazzita di dolore, rappresentano la sua verità nascosta dietro la follia. Al fratello offre il rosmarino* e le viole del pensiero, per ricordare chi non c’è più. E poi, al re, finocchio e verbena, a simboleggiare le lusinghe e il tradimento. La ruta ha un duplice significato: sofferenza e pentimento per Ofelia (forse per aver abortito il figlio di Amleto) e adulterio per la regina. Infine margherita e violette: purezza e innocenza ormai svanite per sempre. Un’intera tragedia racchiusa in un bouquet di fiori.

*Sul rosmarino, si veda: “Aveva ragione Shakespeare, il rosmarino rafforza la memoria”


Lascia un commento

Iniziative a Cervia per il Giorno della Memoria

 

giorno_memoria

“Quest’opera si chiama “HOPE” speranza, i colori della scritta sono i medesimi dei simboli che i nazisti davano alle persone che perseguitavano e rinchiudevano nei campi, fondamentalmente il significato è racchiuso nella speranza che ciò che è successo non accada mai più”. Gioele Fabbri

27 GENNAIO 2017: IL GIORNO DELLA MEMORIA

“La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”. Art. 1 Legge n. 211 del 20 luglio 2000.

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE A CERVIA

19 gennaio (inaugurazione) – 29 gennaio

Inaugurazione Mostra “Hope” di Gioele Fabbri.
Sala Rubicone. Ore 16.30.
A cura dell’Associazione culturale “Menocchio”.
La mostra rimarrà aperta fino al 29 gennaio tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 18.00.

20 gennaio – 1 febbraio

“Le vittime della Shoah”. Mostra di libri dedicati alle vittime della Shoah, rivolta alle scuole di Cervia.
Biblioteca comunale di Cervia “M. Goia”. Orario di apertura della biblioteca.
Organizzata dalla Biblioteca comunale. La visita alla mostra prevede anche letture di testi, a cura del personale della Biblioteca. Prenotazioni: Biblioteca comunale tel.0544-979384 – 979386.

26 gennaio

Incontro “Riflessioni per non dimenticare”.
Biblioteca Comunale di Cervia “M. Goia”, via Circonvallazione Sacchetti. Ore 16.30.
Interventi degli storici Sofia Giulianini, Lisa Ridolfi, Gian Maria Forni.

____________

Per leggere la presentazione, a cura delle Dott.sse in Storia Lisa Ridolfi e Sofia Giuliani, svoltasi durante l’incontro del 26 gennaio, clicca sul seguente link:

EBREI E FASCISMO: IL CASO DI CERVIA

 


Lascia un commento

Cervia, 20.12.16: Dalla difesa della Costituzione alla sua piena attuazione

locandina invito Cervia 20 dicembre

Martedì 20 Dicembre 2016, alle ore 20.30, a Cervia, presso la Sala Rubicone (Magazzini del Sale, via A. Evangelisti): “Dalla difesa della Costituzione alla sua piena attuazione”.
Invito a una riflessione post-referendaria con:
  • GIOVANNI PAGLIA (Parlamentare),
  • MILCO CASSANI (Segretario provinciale FIOM),
  • MARIA PAOLA PATUELLI (Portavoce provinciale Comitati per il NO).
Presenta: GIAMPIETRO LIPPI (Presidente A.N.P.I. Cervia).
Al termine della serata: brindisi augurale a tempi migliori!
Non mancate.


Lascia un commento

APPELLO DI SMURAGLIA AGLI INDECISI

Smuraglia agli indecisi: “Se vincerà il Sì sarà un disastro per l’intero sistema istituzionale, con lo stravolgimento della volontà dei Costituenti”

30 Novembre 2016

 


Lascia un commento

1 DICEMBRE 2016, CERVIA: REFERENDUM COSTITUZIONALE, INCONTRO CON ROBERTO RIVERSO

locandina incontro 1 dicembre Cervia

A cura del Comitato per il NO Cervia,

giovedì 1 dicembre 2016, alle ore 20.30, a Cervia, presso la Sala Incontri di Piazza XXV Aprile,

si terrà un incontro sul Referendum Costituzionale con:

ROBERTO RIVERSO, magistrato presso la Corte di Cassazione, già Giudice del Lavoro presso il Tribunale di Ravenna, il quale discuterà con la cittadinanza sui contenuti della Riforma costituzionale Boschi-Renzi.
PRESENTA: GIAMPIETRO LIPPI, presidente dell’A.N.P.I. di Cervia.

La cittadinanza è invitata.

____

Inoltre:

mercoledì 30 novembre 2016, alle ore 20.30, a Cervia, nell’oratorio della Parrocchia di Pinarella (in via Pinarella 224),

si terrà un confronto fra i comitati del sì e del no in vista del referendum del 4 dicembre. Quattro esponenti di ciascuno dei due comitati esporranno le loro ragioni e risponderanno alle domande dei cittadini, con la moderazione della giornalista Letizia Magnani.

Non mancate!