A.N.P.I. di Cervia

«Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita.» (Antonio Gramsci)

A.N.P.I. CERVIA CONTRO GLI EPISODI RAZZISTI VERSO IL MIN. KYENGE, A SOSTEGNO DELLO IUS SOLI E DELLA CITTADINANZA ONORARIA AI BAMBINI CERVESI FIGLI DI STRANIERI

2 commenti

ius-soli-migrante-italiano-bimbi

COMUNICATO STAMPA

A.N.P.I. CERVIA CONTRO GLI EPISODI RAZZISTI VERSO IL MIN. KYENGE, A SOSTEGNO DELLO IUS SOLI E DELLA CITTADINANZA ONORARIA AI BAMBINI CERVESI FIGLI DI STRANIERI

Cervia, 27 luglio 2013

In riferimento al recente “blitz” di stampo razzista avvenuto a Cervia, alla festa del PD, e rivendicato da Forza Nuova come gesto a sostegno del mantenimento in Italia dello “ius sanguinis” e a difesa “dell’identità e della cultura Italiana”, l’A.N.P.I. di Cervia, nel condannare tale becera provocazione e quella successiva avvenuta alla presenza del Ministro Kyenge, ribadisce il suo sostegno alla campagna “L’Italia sono anch’io” a favore del riconoscimento, tramite lo “ius soli”, della cittadinanza italiana ai figli di immigrati nati nel nostro Paese.

Quando si parla di “identità italiana”, è bene ricordare che il nostro è stato, e in tempi relativamente recenti, un popolo di emigranti: infatti, da metà ‘800 in poi, milioni di italiani emigrarono in cerca di migliori condizioni di vita. Quindi, per uno dei popoli meno stanziali della terra, parlare di una nostra identità in contrapposizione all’identità dell’altro, dello straniero, del diverso, è irrazionale, antistorico e autolesionistico.

Bisogna rispettare la nostra memoria storica e culturale, e il modo migliore per rispettarla è attraverso i nuovi arrivati, i nuovi italiani che italiani ancora non sono, risparmiando loro di subire quel che invece i nostri compatrioti, a suo tempo, dovettero subire.

La presenza al Governo del Ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge, che ha espresso più volte la ferma volontà di far approvare una legge per lo “ius soli”, è già un notevole passo avanti rispetto alle chiusure del passato. In attesa che si raggiunga questo traguardo di civiltà, l’A.N.P.I. di Cervia si farà promotrice, presso l’Amministrazione comunale cervese, di un’iniziativa volta a chiedere il conferimento della cittadinanza onoraria a tutti i bambini residenti nel nostro comune nati in Italia ma figli di genitori stranieri.

Si tratta di un conferimento simbolico, privo di rilevanza giuridica, importante però come gesto di accoglienza, fratellanza, uguaglianza nei confronti delle nuove generazioni.

Sono già diversi i comuni italiani che hanno fatto propria questa iniziativa, a dimostrazione del fatto che, a dispetto dei frequenti episodi di intolleranza e razzismo finiti ai “disonori” della cronaca, sono invece tanti i cittadini italiani che, memori del passato, guardano al futuro impegnandosi a costruire una società migliore.

Giampietro Lippi
Presidente del Comitato comunale Max Massini di Cervia

Annunci

2 thoughts on “A.N.P.I. CERVIA CONTRO GLI EPISODI RAZZISTI VERSO IL MIN. KYENGE, A SOSTEGNO DELLO IUS SOLI E DELLA CITTADINANZA ONORARIA AI BAMBINI CERVESI FIGLI DI STRANIERI

  1. Pingback: ANPI CERVIA – Comunicato

  2. Sottoscrivo tutto quanto scritto nel comunicato e chiedo a chi non lo fosse: perchè ha diritto ad essere italiana una persona che vive all’estero da anni , dove lavora e vi paga le tasse e magari non parla più la nostra lingua e non può esserlo un bambino che va a scuola in Italia, che parla l’italiano e i cui genitori lavorano e pagano le tasse in Italia contribuendo al suo PIL?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...